L’OLIO D’OLIVA COME RIMEDIO CONTRO L’OSTEOPOROSI.

L’osteoporosi consiste in un problema di fragilità ossea più o meno accentuato che riguarda molte donne che hanno superato la menopausa, si stima che colpisca 1 donna ogni 3 e 1 uomo ogni 5 di età superiore ai 50 anni. Una fragilità naturale con il passare del tempo, ma che può efficacemente essere combattuta e contrastata seguendo un regime alimentare sano e mirato.  Una nuova ricerca suggerisce che un ingrediente chiave per tenere lontana l’osteoporosi si potrebbe trovare nella tradizionale dieta mediterranea: l’olio di oliva.


La differenza la fanno le proprietà organolettiche dell’olio, che contiene in quantità elevate oleuropeina e polifenoli, ovvero sostanze naturalmente capaci di stimolare le cellule responsabili della formazione ossea; non far mancare l’olio d’oliva nella propria alimentazione fin da quando si è molto giovani, equivale quindi a proteggere le proprie ossa da future e non auspicabili fragilità.
L’olio d’oliva è infatti anche un potente antiossidante, fondamentale per l’assimilazione del calcio, il cui apporto, è noto, deve nessariamente e proporzionalmente aumentare con l’avanzare dell’età. La scelta di cibi adeguati (verdure crude e cotte in abbondanza, frutti, cereali integrali, semi di lino, olio extravergine, legumi) può quindi contribuire a prevenire e ad alleviare questa ed altre forme di malattie reumatiche, “MENS SANA IN CORPORE SANO”.