fbpx
 

Attività fisica e Sarcopenia

L’esercizio di forza è l’intervento più produttivo e scientificamente validato per conservare la massa muscolare, la forza e la potenza eseguita di un gesto. Esercizio aerobico e ginnastica dolce, raccomandati per anni come uniche attività per gli anziani,pur essendo capaci di regolare il peso, migliorare la capacità aerobica e la flessibilità articolare, non possono certo sostituirsi al lavoro contro resistenza. L’allenamento di forza è l’unico in grado di contrastare efficacemente la perdita di massa muscolare, agendo specificamente sulle fibre muscolari di tipo ll e producendo risposte anaboliche di adattamento non ottenibili con gli allenamenti aerobici (1). Diversamente del lavoro aerobico, gli esercizi muscolari di forza, stimolano la capacità neuromotoria specifica di reclutamento delle fibre muscolari di tipo ll e ciò consente sia un miglioramento dell’output muscolare di forza sia di intervenire positivamente nel rallentare i fenomeni della denervazione età-correlati (2). Gli allenamenti di forza negli anziani possono essere eseguiti in totale sicurezza se ben programmati ed è stato dimostrato che attraverso stimoli di appropriata intensità si possono produrre guadagni percentuali di massa muscolare e di forza comparabili con quelli ottenibili negli individui più giovani (3), anche se gli uomini tendono a sviluppare maggiore massa rispetto alle donne. In letteratura esistono diversi lavori con protocolli di training che mostrano risultati piuttosto interessanti. Condizionare l’espressione di forza negli anziani attraverso esercizi e metodologie specifiche ne consente poi l’utilizzo funzionale in varie attività che la richiedono (deambulazione, velocità del passo, spostamento di carichi ecc.) (1). Programmi di allenamento con i pesi riducono di oltre il30% il rischio di cadute, come dimostrato in studi a lungo termine (2 anni)(4), modificando significativamente uno degli aspetti che maggiormente caratterizzano il quadro di fragilità dell’anziano. Complessivamente, i benefici migliori si osservano nei soggetti che già mostrano forti segni di Sarcopenia (1).


(1)Zacher RJ. Health-Related implication and management of Sarcopenia. JAAPA. 2006;19(10):24-9(2)Intiso D et al. Rehabilitation determinants in geriatric patients. G gerontol. 2007;55:110-6(3)RothSM et al. Muscle size responses to strength training in young and older man and women. j AM Geriatr Soc. 2001;49(11):1428-33(4)Campbell AJ et al. Randomised controlled trial of a general practice programme of home based exercise to prevent falls in elderly women.BMJ.1997;315(7115):1065-9



0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop